Parma, 23 nuovi ISRI da 110 e lode

 
 

ICA ed empowerment del cittadino, ICA e missed care in degenza ordinaria di medicina presso Ospedali per Acuti e un’App quale strumento di supporto nel controllo delle ICA. Tre temi per tre tesi da 110 e lode. È il bottino degli studenti della V edizione del Master universitario di I livello “Management del rischio infettivo correlato all’assistenza” che si è chiusa il 21 aprile presso l’Università degli Studi di Parma.

L’Italia ha ora 23 nuovi specialisti del rischio infettivo, figura professionale indiscutibilmente necessaria: l’emergenza COVID ha dimostrato ampiamente l’utilità degli approcci messi in campo da questa competenza. Consapevoli di questo, da ormai 5 anni ANIPIO e l’Università degli Studi di Parma gestiscono il Master in Management del rischio infettivo correlato all’assistenza che è attivo anche presso l’Università della Campania, di Roma ‘Tor Vergata’ e Magna Graecia di Catanzaro.

 

Scarica

 

Link utili