Infezioni MDRO - antibioticoresistenza

 
 

Le infezioni dovute a microrganismi MDRO rappresentano un'emergenza sanitaria, spesso sono causate da microrganismi Gram positivi. Fino agli anni '80 i microrganismi  maggiormente coinvolti erano i Gram negativi. Tali infezioni, sono causate da batteri resistenti alla maggior parte degli antibiotici, anche agli antibiotici di ultima generazione. La causa delle resistenze è dovuta, all'uso  poco mirato degli antibiotici. Spesso queste infezioni sono fatali per i pazienti.
Tra i batteri Gram positivi  con maggiore resistenza ricordiamo lo Staphylococcus aureusmeticillino resistente MRSA, Pneumomococco resistente alle Beta – lattamasi, Enterococcovancomicina resistente VRE. 

 
 

Fra i batteri Gram negativi con grado di resistenza elevato verso le Beta- lattamasi,  abbiamo: Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae resistente ai carbapenemici, Proteus mirabilis, Pseudomonas aeruginosa, Acinetobater baumanii e Stenotrophomonas maltophilia.
Il quadro epidemiologico è abbastanza importante, perché rappresenta una vera emergenza mondiale. Le raccomandazioni inerenti il contenimento di queste infezioni, riguardano un'adeguata antimicrobical stewardship e l'osservanza delle buone pratiche in materia di assistenza.

 

Le vie di trasmissione

  1. il contatto diretto e indiretto, tra una persona sana e una infetta o colonizzata, tramite le mani o attraverso strumenti per l'assistenza contaminati;
  2. via aerea, tramite microrganismi che viaggiano sospesi nell'aria e si trasmettono a distanza;
  3. attraverso goccioline emesse da una persona infetta/colonizzata durante un atto di tosse o uno starnuto cadendo ad una distanza di 1,5 m;
  4. attraverso il sangue tramite un veicolo contaminato.

Fattori di rischio

  1. I soggetti a rischio di contrarre un'infezione correlata all'assistenza (ICA) sono i degenti ricoverati non solo in ospedale, ma anche in strutture esterne RSA e pazienti che ricevono prestazioni ambulatoriali. Generalmente gli operatori sanitari non corrono alcun rischio di contrarre una ICA, a meno che non siano suscettibili per motivi di salute ( es., in terapia conimmunosoppressori, patologie croniche ecc.). I principali fattori di rischio per i pazienti sono:
  2. trapianti d'organo;
  3. malnutrizione;
  4. ustionati;
  5. gravi traumi;
  6. età: neonati, anziani;
  7. gravi patologie: tumori, immunodeficienza, anemia, diabete, cardiopatie, insufficienza renale.
 

Raccomandazioni da osservare

 
Clicca sull'immagine per ingrandirla
 
 
Approfondimenti
 

Linee guida, documenti di indirizzo

ECDC Surveillance of antimicrobial resistance in Europe: 2017.  Novembre 2017

ECDC Antimicrobial Resistance and Healthcare-associated Infections Programme

WHO-FAO-OIE. Global Framework for Development & Stewardship to Combat Antimicrobial Resistance. Maggio 2017

WHO Global priority list of antibiotic-resistant bacteria to guide research, discovery, and development of new antibiotics. Febbraio 2017

Commissione europea Antimicrobial Resistance. Report.  (June 2016)

WHO  Global Action Plan on antimicrobal resistence (2015)

Antimicrobial Resistance: RCN position on the nursing contribution Royal College of Nursing -2014 - Disponibile anche una sintesi in italiano 
 vedere Rivista_ANIPIO_Orientamenti_2015_1_2.pdf 

European Society of Clinical Microbiology and Infectious Diseases (ESCMID) guidelines for the management of the infection control measures to reduce transmission of multidrug-resistant Gram-negative bacteriain hospitalized patients (2013)

Guide to the Elimination of Methicillin-Resistant Staphylococcus aureus (MRSA) Transmission in Hospital Settings, 2nd Edition - Seconda edizione, pubblicata nel 2010, della guida a cura dell’Association for Professionals in Infections Control and Epidemiology (APIC)

Guide to the Elimination of Methicillin-Resistant Staphylococcus aureus (MRSA) in theLong-Term Care Facility - Guida all’eliminazione dei ceppi di S.aureus resistenti alla meticillina (MRSA) nei reparti di lunga degenza, pubblicata nel 2009 dall’Association for Professionals in Infections Controland Epidemiology (APIC).

Regione Friuli Venezia Giulia Indicazioni per la sorveglianza dei microrganismi sentinella. Novembre 2014

 

Articoli

Davey P et al. Interventions to improve antibiotic prescribing practices for hospital inpatients. Cochrane Database Syst. Rev. 2017 Feb 9;2:CD003543

MacDougall C et al. An Interprofessional Curriculum onAntimicrobial Stewardship Improves Knowledge and Attitudes Toward AppropriateAntimicrobial Use and Collaboration. Open Forum Infect Dis. 2017 Jan 31;4(1):ofw225

ECDC RAPID RISK ASSESSMENT. Carbapenem-resistant Enterobacteriaceae. Aprile 2016

 

Riferimenti legislativi nazionali, europei

Commissione Europea Piano d'azione di lotta ai crescenti rischi di resistenza antimicrobica - Comunicazione della Commissione al Parlamento e al Consiglio europei, emanata nel 2011

European strategic action plan on antibiotic resistance Piano strategico per la prevenzione e il controllo della resistenza agli antibiotici dell’Oms Europa presentato nel 2011